Questione migranti, Cariello: «Non ci sarà alcun ulteriore arrivo ad Eboli, le opposizioni imparino a leggere i documenti»

«Opposizioni all’attacco sulla questione migranti, ma per loro è l’ennesima figuraccia». Sferzante il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, in risposta alle critiche avanzate da alcuni esponenti della minoranza su un presunto arrivo di nuovi migranti sul territorio comunale. «Non pretendiamo che abbiano a cuore le sorti della città, contro cui remano ogni giorno, ma non penso di chiedere troppo se almeno imparassero a leggere le carte. Ad Eboli non ci sarà alcun aumento di immigrati, il bando a cui si riferiscono è una gara per la gestione di quanto già esiste. Eppure, hanno trovato il modo per infangare di nuovo la città e gli Ebolitani, esponendosi all’ennesima figuraccia singola e di gruppo».

In sostanza, i numeri non aumenteranno. «Mentre loro si affannavano a trovare qualche motivo per lanciare nuovo veleno su Eboli - ricorda Cariello - io mi sono fatto sentire in Prefettura, non solo perché non vi sia alcun aumento, ma addirittura per sollevare il problema delle quote, in modo che eventuali interventi servano al massimo a diminuire le presenze ad Eboli». Sull’argomento arrivano le precisazioni anche dell’assessore Carmine Busillo: «Ad Eboli insistono due CAS ed uno SPRAR, non ci saranno altre strutture, né ulteriori arrivi. Il sindaco Cariello giù nelle sedi opportune ha fatto sentore la voce di Eboli, una città che ha già un numero consistente di ospiti, ma in ogni caso non sono in vista arrivi, né aumento di presenze»