L’Amministrazione mette in campo decine di provvedimenti urbanistici per rispondere alle esigenze dei residenti e disegnare lo sviluppo della città

Decine di provvedimenti urbanistici e la predisposizione per ulteriori atti per dare un nuovo volto alla città e maggiori occasioni di investimento ed occupazione. E’ il bilancio delle politiche urbanistiche messe in campo dall’Amministrazione comunale e che vedono l’intero territorio protagonista dello sviluppo. «L’ultimo atto è stato la definizione degli indirizzi del Piano Casa - ricorda il sindaco, Massimo Cariello -. Inoltre, abbiamo risposto a decine di esigenze che ci sono pervenute dall’intero territorio, fornendo puntuali risposte ai cittadini che chiedevano la regolamentazione del territorio e la pianificazione». L’Amministrazione Cariello ha messo in campo decine tra Piani Urbanistici di Attuazione (PUA) e provvedimenti urbanistici. Una mole di lavoro realizzata con il sostegno della maggioranza consiliare e l’impegno dell’ufficio urbanistico guidato da Giuseppe Barrella. «Tutte previsioni urbanistiche nel segno del rispetto dell’ambiente e del suolo - continua il sindaco Cariello -, garantendo nuovi insediamenti abitativi, spazi pubblici, verde fruibile e strutture al servizio dei residenti. Abbiamo coniugato gli investimenti con le esigenze degli ebolitani, disegnando uno sviluppo moderno della città». Un lungo elenco quello dei provvedimenti già approvati: PUA ambito Fontanelle 3, PUA ambito Fontanelle 4, PUA ambito CUPE 1, PUA ambito Reginna Major 1, PUA ambito Tridentum, PUA ambito Ardea, PUA ambito Santa Cecilia 2, Pua Corno D’Oro Sud, PUA ambito Sant’Andrea 12, PUA di iniziativa pubblica S. Donato 1, suddivisione ambito soggetto a PUA Nuova area ospedaliera Acquarita, PUA Fontanelle 1 (ex parco Fusco - Pesce), suddivisione area soggetta a PUA ambito Corno d’Oro. Inoltre, sono state approvate le linee guida del Piano Casa con gli indirizzi di attuazione, l’aggiornamento catasto aree percorse dal fuoco negli anni 2015-2016-2017 ed il Preliminare di Piano e del Rapporto Ambientale Preliminare. «La nostra azione non si ferma - annuncia il primo cittadino -. Sono in corso di definizione Piano Urbanistico Comunale e del Regolamento Urbanistico ed Edilizio Comunale, Urban Center, PUA Santa Cecilia 1, recupero urbano dell’area ex Mattatoio, variante PUA Fontanelle, PUA Sant’Andrea 4 e la riqualificazione dell’area proprietà IACP in zona Borgo, un disegno di città finalmente moderna e rispondente alle esigenze dei residenti».