Tutela dell’ambiente e risparmio per le famiglie: attivato un nuovo impianto di energia rinnovabile

L’efficientamento ed il sostegno alle energie rinnovabili tra le priorità dell’Amministrazione Comunale. Dopo l’impianto in autoconsumo realizzato al cimitero comunale, è stato infatti connesso alla rete elettrica, ed ha prodotto il suo primo Kwh, anche l’impianto fotovoltaico realizzato sui tetti della scuola di Salita Ripa. «Anche in questo caso un impianto realizzato qualche anno addietro, e per incuria mai connesso alla rete e messo in produzione, è stato completato - ricorda il sindaco, Massimo Cariello -. Grazie al lavoro dell’ufficio lavori pubblici e con l’impegno dell’Energy Manager comunale, Cosimo Polito, è stato possibile il tutto». La spinta politica è venuta dal consigliere Mario Domini, politicamente sensibile al tema ed esperto del settore. «Abbiamo trovato diversi casi di questo tipo - commenta il consigliere Domini -, dove impianti fotovoltaici, magari frutto di offerte migliorative in opere realizzate nel passato non siano mai stati completati per la messa in funzione. Continueremo cosi anche per la specializzazioni da parte degli uffici nell’espletare un’attività comunque nuova per competenze tecniche e nuove tecnologie». L’azione di Amministrazione comunale ed uffici non si esaurirà qui, sotto la spinta della maggioranza consiliare. «Ci sono diversi altri impianti - sottolinea il presidente della commissione consiliare per l’ambiente, Pierluigi Merola -, per i quali si provvederà allo stesso modo nel metterli in funzione e continuare a ridurre l’impatto economico dell’energia elettrica consumata dagli edifici pubblici». L’attenzione per i temi della salvaguardia ambientale rimane centrale nell’azione di governo dell’Amministrazione Cariello, attraverso una serie di provvedimenti. «Efficientamento ed energie rinnovabili sono solo uno dei segmenti attraverso cui si sviluppa l’azione di salvaguardia - spiega l’assessore all’ambiente, Emilio Masala -. Rimane sul tappeto la grande partita della rimozione dell’amianto, che abbiamo affrontato con decisione, sia attraverso ordinanze ai privati, sia con atti diretti, sia infine con programmi precisi di rimozione, che tranquillizzano cittadini e famiglie».