Decine di cantieri pronti a partire per sistemazione strade, adeguamento degli edifici scolastici, illuminazione e riqualificazione dei quartieri

Decine di cantieri pronti a partire per sistemazione strade, adeguamento degli edifici scolastici, illuminazione e riqualificazione dei quartieri.
 
L’intera città, con attenzione alle periferie, sarà interessata da decine di cantieri, che metteranno in moto opere, economia e lavoro, per una città più efficiente ed in linea con le esigenze dei residenti. Il piano delle opere pubbliche, a pochi giorni dal via libera in Consiglio comunale, è in rampa di lancio. 
 
«Un’attenta programmazione che questa Amministrazione mette in campo - sottolinea il sindaco, Massimo Cariello -. Opere visibili, che muovono economia e lavoro ed assicurano maggiori standard di vivibilità. Penso ai cantieri per la nuova illuminazione nelle periferie, alla sistemazione di tante strade, alla realizzazione di nuove arterie di collegamento strategiche. Miglioriamo la vivibilità per i cittadini, intervenendo su scuole, sicurezza, strade ed illuminazione».
 
Tra cantieri in cui si stanno ultimando le opere, realizzazioni in attesa delle gare affidate alla Centrale Unica di Committenza e lavori comunali, saranno decine i cantieri in città. 
 
«Abbiamo predisposto un piano di opere pubbliche rispondente alle esigenze dei cittadini, anche con l’obiettivo di rendere interessante per gli investitori la nostra città - spiega il vicesindaco, Cosimo Pio Di Benedetto -. Puntiamo innanzitutto a chiudere lavori a breve, come la riqualificazione di Molinello e della SS 19. I cantieri per le Universiadi metteranno in moto un circuito virtuoso di lavoro ed economia, insieme con una decina di cantieri per illuminazione nelle periferie, sistemazione di strade, collegamento Epitaffio-Serracapilli. Attenzione anche per le scuole, con gli interventi di adeguamento antincendio, ed alla sicurezza stradale, con la realizzazione delle nuove rotatorie. Le opere pubbliche saranno il volano del biennio 2019-2020».