“Festival del Mediterraneo”: due concerti gratuiti con Eugenio Bennato, ed Enzo Gragnaniello, tra storia e contaminazioni culturali

“Festival del Mediterraneo”: due concerti gratuiti con Eugenio Bennato, ed Enzo Gragnaniello, tra storia e contaminazioni culturali.
 
Sabato 15 e domenica 16 giugno, terza edizione de “Il Ballo di San Vito - Festival del Mediterraneo”, organizzato dall’Amministrazione Comunale di Eboli, guidata dal Sindaco Massimo Cariello, e con la direzione artistica di Eugenio Bennato. Inizio dei concerti, entrambi gratuiti, alle ore 21. 
 
Due gli appuntamenti: sabato 15 giugno, in Piazza della Repubblica, I Tarantati Ruotanti di Tricarico ed Enzo Gragnaniello, presenta Maria Rosaria Sica; domenica 16 giugno, Parrocchia di San Nicola in San Vito al Sele a Santa Cecilia, Eugenio Bennato con Sponda Sud Quartet e Mujura, presenta Giovanni Germano.
 
Il Ballo di San Vito è il festival dedicato alla cultura del Mediterraneo. 
 
Un festival si sviluppa durante i festeggiamenti della festa patronale di San Vito ed è dedicato a riscoperta e valorizzazione della musica tradizionale campana e del sud Italia ed alla sua fusione con altri linguaggi musicali del Mediterraneo.
 
 «Abbiamo voluto questo progetto perché Eboli è fin dalla sua fondazione "terra di mezzo" al centro di varie civiltà e popolazioni, come testimonia il locale Museo Archeologico Nazionale - ricorda il sindaco, Massimo Cariello -. Un territorio d'incontro e contaminazione di culture nord-africane, mediorientale ed europei, con la salvaguardia di alterità e diversità, di solidarietà, del reciproco aiuto e della pacifica convivenza».