L’oro bianco di Eboli e della Piana del Sele celebrato nella XXVII Festa del Bocconcino di Bufala Campana

L’oro bianco di Eboli e della Piana del Sele celebrato nella XXVII Festa del Bocconcino di Bufala Campana.
 
Giunge alla XXVII edizione la Festa del Bocconcino di Bufala Campana, l’atteso appuntamento  dell’associazione Sele Felix, affidato come sempre all’organizzazione di Emilio Cicalese, una vera e propria garanzia.
 
La manifestazione è in programma a Santa Cecilia per tre serate, da sabato 17 a lunedì 19 agosto, presso il centro sportivo Spartacus. 
 
«E’ un evento che recupera la centralità di Eboli e questo basterebbe per dire grazie agli organizzatori - ha detto il sindaco, Massimo Cariello -. Intorno a questo prodotto si muove una grande economia, con aziende zootecniche che si occupano di circa 15mila capi e si tratta del prodotto tipico della nostra terra che racconta la storia del territorio». 
 
Il programma è illustrato dal patron della manifestazione, Emilio Cicalese: «Tre serate all’insegna della buona tavola, del nostro prodotto tipico, la mozzarella di qualità, dello spettacolo e del divertimento. Sentiamo l’importanza di questo evento, voglio ricordare che nella nostra area operano circa 100 caseifici e che il settore impiega circa 30mila addetti». 
 
Con l’appuntamento di Santa Cecilia, l’intero territorio assume nuova centralità dal punto di vista imprenditoriale ed economico.
 
«Una manifestazione storica che valorizza i prodotti del territorio e non a caso da anni è inserita nel calendario comunale degli appuntamenti estivi», ha commentato il presidente di commissione, Pierluigi Merola.
 
Nelle tre serate altrettanti spettacoli: sabato 17 agosto Francesco Albanese da Made in Sud; domenica 18 agosto sfilata di moda; lunedì 19 agosto Antonio D’Ausilio, da Made in Sud. 
 
Tra le pietanze previste fusilli con provola, parmigiana, caprese, spunzillo, bocconcini, treccine ricotta e vino locale.