L’Amministrazione comunale garantisce la continuità nell’assistenza specialistica a studenti degli istituti superiori con disabilità, con fondi del bilancio comunale.

Il Comune di Eboli garantisce la continuità nell’assistenza specialistica per gli studenti diversamente abili che frequentano gli istituti superiori di Eboli.

Il Sindaco, Massimo Cariello, ha inviato una comunicazione ai dirigenti scolastici degli Istituti di Istruzione Superiore, Perito-Levi e Mattei-Fortunato, attraverso la quale studenti, famiglie ed istituzioni scolastiche vengono informati della continuità assistenziale garantita dall’Amministrazione comunale.

«L’importante assistenza, che riguarda nello specifico l’autonomia, la comunicazione e l’integrazione scolastica - ricorda il primo cittadino, Massimo Cariello -, ha tra i suoi obiettivi il rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno accesso al diritto allo studio delle persone con disabilità, promuovendone la frequenza scolastica».

L’iniziativa coniuga l’attenzione per le condizioni di disagio con le politiche della scuola.

«Un’iniziativa che ci riempie di orgoglio - specifica l’assessore all’istruzione, Angela Lamonica -. L’impegno profuso nel garantire la continuità assistenziale è un fiore all’occhiello di un’Amministrazione che alle fragilità riserva un’attenzione costante, a cominciare dalla scuola, che significa supportare sia gli studenti, sia le famiglie».

L’assistenza specialistica negli istituti superiori ebolitani riguarda 25 studenti, a cui viene confermata la dotazione di 7 ore settimanali.

«Saranno le famiglie stesse ad individuare le strutture specializzate per le prestazioni - sottolinea il disability manager del Comune di Eboli, Generoso Di Benedetto -. In questo modo si crea uno stretto rapporto di fiducia tra prestatori e studenti e famiglie, garantendo azioni finalizzate alla piena e reale integrazione nell’ambito scolastico».

Un nuovo traguardo per le politiche sociali ebolitane, che guarda ad un obiettivo specifico.

«Puntiamo a promuovere la frequenza scolastica - dice l’assessore alle politiche sociali, Carmine Busillo -, garantendo l’accompagnamento educativo ed il sostegno scolastico attraverso personale qualificato e grazie all’impegno di fondi a carico del bilancio comunale».