Affluenze record, un supporto incredibile: per il Main Round FIFA Futsal World Cup 2020, il PalaSele di Eboli si conferma talismano della nazionale italiana, che conquista il primo posto

Affluenze record, un entusiasmo contagioso, un supporto incredibile: per il Main Round FIFA Futsal World Cup 2020, il PalaSele di Eboli si conferma talismano della nazionale italiana, che conquista il primo posto e vola al fase finale del Mondiale in Lituania.
 
La Campania è tornata ad ospitare l'Italia nove anni dopo l'ultima volta ed Eboli, di nuovo, è stata capitale dello Sport.
 
Nel nostro impianto riempito dal calore di un pubblico sempre numeroso, gli azzurri del Ct Alessio Musti sono stati impegnati da giovedì in un girone difficile con Bielorussia, Inghilterra e Ungheria.
 
E, vincendo 4-1 contro quest’ultima avversaria, la nostra Nazionale ha conquistato il primo posto, grazie anche alla meravigliosa spinta del Palasele.
 
Questo del Futsal internazionale è stato l’ennesimo grande evento che la nostra Città ha ospitato egregiamente.
 
Universiadi, World League di pallavolo, grandi concerti: i nostri impianti dedicati a sport e cultura sono sempre più ricercati e noi sempre più avvezzi a tali manifestazioni di cartello.
 
Ringrazio la Divisione Calcio a 5, nella persona del presidente Andrea Montemurro, il Vicepresidente vicario della Divsione C5 Gabriele Di Gianvito, il Presidente del CR Campania, Carmine Zigarelli e il delegato al calcio a 5 Enzo Boccarusso.
 
Inoltre la Figc e la Uefa, per la scelta accordata.
 
Ma la riuscita della manifestazione è stata resa possibile grazie ad un lavoro straordinario del Patron della Feldi Eboli, Gaetano Di Domenico e del suo staff, con il supporto del Comune di Eboli, con la dirigente del settore Lavori pubblici e Patrimonio ingegnere Lucia Rossi, del responsabile degli Impianto sportivo Achille Pirozzi, con tutta l'amministrazione, la mia Maggioranza ed il consigliere delegato allo Sport Giancarlo Presutto.
 
Un plauso per il notevole impegno profuso va inoltre alla Protezione civile di Eboli, alle Guardie ambientali nazionali, alla Croce gialla, alla Polizia municipale e a tutto lo staff dell'organizzazione con lo speaker ebolitano Massimo Giusti.
 
Infine, grazie alla Nazionale Italiana di Calcio a Cinque per le emozioni che ci ha regalato in questi giorni di rimonte, giocate ed esultanze.
 
La spinta di Eboli, che si conferma sul campo capitale dello Sport, vi seguirà certamente anche al Mondiale in Lituania.