La sanità pubblica ebolitana si conferma tra le eccellenze del nostro Sud.

 
E’ di qualche giorno fa l’intervento salvavita effettuato su una paziente ebolitana 47enne che da oltre cinque anni aveva importanti problemi cardiaci.
 
Dopo una serie di peripezie ospedaliere, presa in carico dal Reparto cardiologia dell’ospedale Maria Santissima dell’Addolorata e dall’equipe del cardiologo professor Angelo Catalano, con i professori Valentino Ducceschi e Angelo Carbone, infermieri e personale ospedaliero, la donna sottoposta ad un delicato intervento in tre D, con l’ausilio di importanti strumentazioni chirurgiche all’avanguardia, ha potuto finalmente trovare la soluzione all’annoso problema.
 
Le eccellenze della nostra sanità vanno sempre elogiate ed evidenziate. All’equipe del primario di Cardiologia dottor Raffaele Rotunno, al team del dottore Angelo Catalano, al direttore sanitario dell’ospedale di Eboli Mario Minervini, i più grandi complimenti e il ringraziamento a nome della Città di Eboli con l’augurio di continuare a tracciare il solco della sanità di eccellenza con grande dedizione, umana e professionale.