Eboli alla XX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico con un proprio stand e con un’offerta culturale di assoluto valore

Eboli con la sua storia, l’archeologa, la cultura e le opere sarà presente quest’anno, dal 26 al 29 ottobre, con un suo stand istituzionale alla XX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Capaccio Paestum. Un appuntamento importante con l’unico salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico e di ArcheoVirtual, l’innovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali, luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio. «Sottolineiamo ancora una volta, con questa iniziativa - dichiara il sindaco, Massimo Cariello -, l’importanza che il patrimonio culturale riveste come fattore di dialogo interculturale, d’integrazione sociale e di sviluppo economico». La partecipazione istituzionale è stata resa possibile dalla grande sinergia tra il sindaco Massimo Cariello, l’assessore al turismo Maria Sueva Manzione ed il mondo delle associazioni del settore, sotto il coordinamento della stessa assessora Manzione, coadiuvata dal referente per l’ufficio turismo dello staff del sindaco, Vito Leso, che in questo modo hanno ritenuto opportuno continuare nel percorso intrapreso attraverso la presenza della città di Eboli anche al TTG di Rimini all’interno della Rete Destinazione Sud. Una partecipazione, quella di Eboli, che mette insieme tutti i livelli istituzionali e culturali della città interessati ad un evento come quello della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico e che vede impegnati il Museo Archeologico Nazionale guidato dalla direttrice Giovanna Scarano, esperti ed attività laboratoriali a cura del Gruppo Archeologico Ebolitano, Associazione Argonauta, Liceo Artistico "Carlo Levi" dell’IIS Perito-Levi, Centro Culturale Studi Storici, Ufficio Staff del Sindaco, Ufficio Cultura e Ufficio SUAP. «Sarà un ulteriore tassello per evidenziare come Eboli sia in grado di mettere in campo una sua offerta turistica credibile e diversificata - commenta l’assessore Maria Sueva Manzione -. Un appuntamento, questo della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, fatto non solo di informazione capillare sul patrimonio archeologico e storico-culturale di Eboli verso visitatori e potenziali buyers, ma anche un momento interattivo con le scuole».