Ciclo integrato dei rifiuti: l’Amministrazione comunale di Eboli chiede un’audizione alla Regione e coinvolge tutto il territorio

La gestione dei rifiuti e le sue emergenze sono patrimonio comune dell’intero territorio. E’ questa la filosofia programmatica che ha portato il Comune di Eboli a chiedere, per iscritto, un incontro urgente alla VII Commissione Regionale per l’Ambiente che punti ad un attento confronto sul ciclo integrato dei rifiuti. L’iniziativa firmata oggi dal sindaco di Eboli, Massimo Cariello, e dal presidente del Consiglio Comunale, Fausto Vecchio, punta al coinvolgimento di un ampio comprensorio, così come anche dei livelli istituzionali e gestionali interessati al tema dei rifiuti e dell’ambiente. «La nostra iniziativa vuole allargare la platea istituzionale di chi è chiamato a vario titolo ad intervenire nel campo del ciclo integrato dei rifiuti - spiega il primo cittadino di Eboli -. Abbiamo la necessità di coinvolgere non solo i Comuni di Eboli e Battipaglia, ma l’intero comparto ambientale come l’Ato, la Provincia ed i Comuni confinanti». L’iniziativa di incontrare la VII Commissione Regionale per l’Ambiente è sostenuta dall’intera maggioranza consiliare. «Questo passaggio regionale, fatto prima dell’appuntamento intercomunale - sottolinea il presidente del Consiglio Comunale di Eboli, Fausto Vecchio - serve per non arginare in un confine ristretto la questione rifiuti ed eventuali impianti, che invece deve essere affrontata da un territorio vasto, che sappia trovare le possibilità di gestire al meglio il ciclo integrato dei rifiuti e salvaguardare l’ambiente».

Eboli, 31 ottobre 2017